Castellarano

La storia di Castellarano

Castellarano è un bellissimo borgo, con un centro storico medioevale in splendide condizioni di conservazione, valorizzato da monumenti che ne attestano l’origine antica, come le vie ancora oggi acciottolate con sassi di fiume.
Le ricerche archeologiche hanno confermato come tutta la zona di Castellarano sia antica, vi sono stati ritrovati infatti reperti appartenenti al neolitico, come resti di palafitte, utensili e una terramara dell’età della pietra.

» Per saperne di più

Castellarano fu sicuramente abitata da Liguri, Etruschi e Galli, fino a diventare un importante centro di scambi economici durante la colonizzazione dei romani. Successivamente fu anche territorio dei Longobardi, dato testimoniato dai numerosi ritrovamenti archeologici, ampie necropoli con tombe appartenute a guerrieri e corredi funebri, oggi conservati nei musei di Reggio Emilia.

Ai Longobardi succedettero i Canossa, prima con Bonifacio e poi con la figlia Matilde. Del periodo matildico non restano tante tracce, anche se si sa che a Castellarano la famiglia possedeva una casa e una cappella. Nel 1106 la contessa affidò il territorio a una famiglia di nobili locali e in particolare a Miles Raniero da Castellarano. Ma tale famiglia ebbe vita breve e nel 1187 Castellarano giurò fedeltà a Reggio Emilia.

Nel corso degli anni Castellarano fu territorio di battaglie e vide il succedersi di diverse famiglie al potere.

Passando alla storia moderna, il borgo fu toccato dalle vicende della Resistenza: il 20 luglio 1944 il paese fu incendiato dalle truppe tedesche e il centro storico venne gravemente danneggiato.

» Riduci

Informazioni utili
Comune di Castellarano
Indirizzo Via Roma, 7, 42014 Castellarano
Telefono 0536 840114
E-mail egov.castellarano@cert.poliscomuneamico.net
Sito Web http://www.comune.castellarano.re.it/