Sorbolo

La storia di Sorbolo

Sorbolo ha origini molto antiche, databili tra l’età paleolitica e quella del ferro. Il suo nome deriva dal termine latino sorbus, un albero di frutta che all’epoca ricopriva questo territorio.

Nel 183, come molti territori parmensi, anche Sorbolo diventò parte dell’Impero romano e durante questo periodo divenne uno dei punti di transito nelle vie commerciali tra Parma e l’importante centro romano di Brixellum, oggi Brescello.

Una volta caduto l’impero romano il territorio vive un periodo di declino e soltanto secoli più avanti, grazie all’attività dei monaci della zona, vive una rinascita economica e architettonica.

» Per saperne di più

Fra il XIII e il XIV secolo il comune fu trasformato in una vera e propria fortezza, con la costruzione di mura di cinta e di diverse torri lungo il corso dell’Enza. Con l’avvento del Ducato di Parma inizia l’età farnesiana e il potere monastico viene sostituito da quello borghese e nobiliare.

Nel 1801 il Ducato di Parma viene annesso alla Francia napoleonica e con esso anche Sorbolo che diventa comune nel 1806; in questo periodo storico vengono realizzate nuove opere pubbliche, strade, palazzi e la prima scuola.

Durante gli anni della seconda guerra mondiale Sorbolo diede il proprio contributo alla Resistenza: centinaia di giovani del paese e altri volontari provenienti dalla Bassa parmense e reggiana, crearono la 7° Brigata S.A.P. Julia con lo scopo di intralciare i movimenti delle truppe tedesche. Tra il 6 e il 13 aprile 1945 la Brigata fu impiegata in un’ardita azione di sabotaggio che portò alla definitiva distruzione del ponte sull’Enza, obiettivo di grande importanza strategica.

» Riduci

Informazioni utili
Comune di Sorbolo
Indirizzo Piazza della Libertà, 1, 43058 Sorbolo
Telefono 0521 669611
E-mail info@comune.sorbolo.pr.it
Sito Web http://www.comune.sorbolo.pr.it/