LA PIETRA DI BISMANTOVA

pietra-di-bismantova
Giu 14 2017

LA PIETRA DI BISMANTOVA

La pietra di Bismantova, per chi non la conoscesse, è un imponente massiccio di pietra arenaria, sembra una gigantesca nave arenata sulla terra ferma e fa da sfondo al paese di Castelnovo Monti. È circondata da fitti boschi che lentamente crescono su tutta la sua superfice.
Intorno a questo luogo quasi magico si sono da sempre concatenate storia e leggenda.
Dante gli ha dedicato un verso nel Purgatorio, è questo il primo scritto che la riguarda.
La sua origine risale a 15 milioni di anni fa, è il risultato di un fenomeno chiamato erosione residuale e si è formata in un ambiente marino non molto profondo.
Nel corso della storia è stata testimone di tantissimi popoli che hanno abitato le sue pendici; nel XVII secolo ai suoi piedi è stato costruito un Eremo Benedettino, diventato poi santuario dedicato alla Madonna di Bismantova.
Il santuario è stato negli anni meta di numerosi pellegrinaggi e lo è ancora oggi; la spiritualità è da sempre un elemento caratteristico del luogo.
Le leggende che riguardano la pietra non sono poche e sono uno dei motivi, insieme alla bellezza, che attraggono ogni anno moltissimi visitatori.
Si narra che il diavolo in persona vivesse sulla sua sommità, ma si parla anche di strane sfere di luce intorno ad essa, insomma le storie che si tramandano negli anni sono le più svariate e tutte contribuiscono ad aumentare l’aura di mistero e fascino intorno la pietra.

Quello che è certo è che la vista da lassù toglie il fiato, è uno spettacolo unico.

Per raggiungere la sommità della pietra si può percorrere un semplice sentiero a piedi oppure per gli appassionati e gli esperti è possibile raggiungerla con un’arrampicata; la pietra è meta di numerosi alpinisti e esperti di arrampicata perché le sue pareti ripide si prestano proprio a questo tipo di sport.
Non vi resta che trovare una giornata di sole e fare una visita a questo luogo magico, ne rimarrete affascinati.