Villa Torello – Malaspina – Guarienti

Description

Description

Nell’area in cui si trova la villa sono stati rinvenuti consistenti reperti di epoca romana. Il nucleo originario è probabilmente identificabile con l’antico castello del vescovo di Parma, ricordato in un documento del 1388. Passò ai Torello nel XVI secolo. La villa si presentava allora a pianta rettangolare e a due piani. Passata dopo il 1835 ai Malaspina e poi ai Guarienti, attuali proprietari, subì un rifacimento nel 1840: fu aggiunto un piano e la pianta fu trasformata a forma di “L”. Le due ali furono uniformate in un’unica facciata con un corpo centrale asimmetrico leggermente sporgente, coronato da un timpano triangolare, che sormonta una finestra a semicerchio e un avancorpo a loggiato su colonne doriche. Per il disegno della facciata sono stati utilizzati stilemi tipici dell’architettura neoclassica come il trattamento dell’intonaco bugnato liscio, l’elisione delle basi nelle colonne e l’uso della finestra termale. Il progetto del giardino, stilato secondo i canoni romantici, rappresenta uno dei più interessanti esempi progettuali di giardino pittoresco all’inglese nel reggiano. Per gentile concessione della famiglia Guarienti in estate si tiene nel giardino un importante concerto.

PER SAPERNE DI PIU’

Inizialmente coincideva con l’antico castello del vescovo di Parma, in seguito divenne residenza di villeggiatura degli stessi vescovi, per poi passare ai Trivulzio ed infine ai Torello che ne diventarono proprietari nel XVI sec. In questo periodo l’edificio prende il nome di Palazzina Torello. Cornelio Bentivoglio vi abitò nel 1571, quando la sua residenza non era ancora ultimata. Nel 1841 la Palazzina pervenne al marchese Francesco Malaspina e alla contessa Laura Torello, ultima discendente della famiglia. L’odierna struttura a forma di “elle” della Palazzina risale al 1794, periodo in cui la famiglia Torello cominciò i lavori di ristrutturazione ed è il risultato dell’unione di un secondo corpo di fabbrica. La facciata è decorata con stilemi tipici dell’architettura neoclassica, come ad esempio il trattamento dell’intonaco a bugnato liscio, l’elisione delle basi nelle colonne e l’utilizzo della finestra termale. Da questi elementi si può quasi sicuramente attribuire il progetto dell’architetto Domenico Marchelli, tra i più importanti protagonisti del rinnovamento urbano della città di Reggio nell’Emilia. Il parco, uno dei principali esempi di giardino all’inglese nell’area reggiana, invece fu progettato dal figlio di Domenico Marchelli, Piero. Le decorazioni interne alla villa a partire dal 1824 sono invece attribuite ai fratelli Antonio e Francesco Bazzani. La cappella, esterna al corpo di fabbrica, venne aperta al culto dal 1801, subì in seguito diverse ristrutturazioni, tra cui l’aggiunta della pala d’altare (1840), rappresentante laVergine con Bambino, San Francesco e il Beato Torello voluta dalla contessa Maria Torello Scotti che la commissionò al reggiano Alfonso Chierici. Attualmente la villa è residenza estiva della famiglia veronese dei Conti Guarienti.

Contact

Contact
  • Address
    via Cesare Battisti, 17
  • Phone
  • Category
    Beni Culturali
  • Location
    Gualtieri, Provincia Reggio Emilia, Unione Bassa Reggiana

Location

Villa Torello – Malaspina – Guarienti
Get directions

Contact

Villa Torello – Malaspina – Guarienti
  • By editorestartemilia
  • Email: andrea@cabiria.net

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Ratings

    Villa Torello – Malaspina – Guarienti

    Recensioni

    0

    0 Total
    This is a sample content. you can add some notice or special comment for ratings. If you need to modify rating statements, please go to theme option and you can add or change.
    Thank you.
    Servizio
    0.0%
    Location
    0.0%
    Qualità
    0.0%
    Altro
    0.0%