Collegiata di Santo Stefano

Description

Description

La chiesa era destinata ad un ruolo di fastosità ed imponenza. Il primo progetto di costruzione prevedeva l’abside a levante, come le chiese antiche. I lavori per la costruzione della Chiesa di Santo Stefano iniziano nel 1512 senza essere portati a termine. Nel 1567 Alfonso I Gonzaga, per celebrare le sue nozze con Vittoria di Capua, dispone la costruzione di una nuova chiesa nello stesso luogo della precedente. I lavori terminano circa mezzo secolo dopo, nel 1616, con la costruzione della torre. La facciata cinquecentesca è modificata verso il 1750 con l’aggiunta della serliana e delle quattro nicchie. Le statue risalgono al 1858. La struttura interna, in gran parte originale, è a croce latina, con l’unica navata fiancheggiata da quattro cappelle per parte. La volta è a botte, il transetto poco profondo, la cupola emisferica e l’abside semicircolare.

PER SAPERNE DI PIU’

Entrando, sulla destra, si trova la cappella del Santissimo Sacramento, decorata a stucco da Giuseppe Mazza nel 1690. A sinistra si trova la cappella della Beata Vergine del Rosario, all’interno della quale è collocata una meridiana. Le altre cappelle laterali, meno profonde, sono anch’esse dotate di ornamenti di pregevole fattura. Sul pilastro d’incrocio fra la navata e il transetto a settentrione si trova la lapide tombale di Lelio Orsi, trasferita qui dalla chiesa del Carmine nel 1774, con lo stemma di famiglia e l’epigrafe “Lelio Orsi in architettura grande, in pittura maggiore e in disegno ottimo”. Le due cappelle del transetto, decorate nel 1704 dal Mazza, sono intitolate alla Madonna del Buon Consiglio e a Gesù Crocefisso. Sui due pilastri del presbiterio vi sono i ritratti di Camillo I Gonzaga e della moglie Barbara Borromeo. I dipinti di maggiore interesse che si trovano nella chiesa sono di allievi di Lelio Orsi: “’Ascensione di Cristo” di Pietro Maria Bagnatore, il “San Michele Arcangelo” di Mario Lodi, situato nel transetto a sinistra, e il “Martirio di San Lorenzo” nel transetto a destra. Pregevole è anche il battistero di marmi finemente lavorati donato alla chiesa nel 1752 da Donna Ricciarda, sorella dell’ultimo conte di Novellara.

Contact

Contact

Orari

Orari
  • Mon
    dalle 8 alle 12 e dalle 15:30 alle 19:30
  • Tues
    dalle 8 alle 12 e dalle 15:30 alle 19:30
  • Wed
    dalle 8 alle 12 e dalle 15:30 alle 19:30
  • Tues
    dalle 8 alle 12 e dalle 15:30 alle 19:30
  • Fri
    dalle 8 alle 12 e dalle 15:30 alle 19:30
  • Sat
    dalle 8 alle 12 e dalle 15:30 alle 19:30
  • Sun
    dalle 8 alle 12 e dalle 15:30 alle 19:30

Location

Collegiata di Santo Stefano
Get directions

Contact

Collegiata di Santo Stefano
  • By editorestartemilia
  • Email: andrea@cabiria.net

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Ratings

    Collegiata di Santo Stefano

    Recensioni

    0

    0 Total
    This is a sample content. you can add some notice or special comment for ratings. If you need to modify rating statements, please go to theme option and you can add or change.
    Thank you.
    Servizio
    0.0%
    Location
    0.0%
    Qualità
    0.0%
    Altro
    0.0%