Chiesa di Santa Croce

Description

Description

La chiesa perfettamente inserita nei portici di Via Garibaldi, risale al 1587 ed è così denominata perché conserva una reliquia della Croce portata da Mantova nel XVI secolo, ma è popolarmente conosciuta anche con il nome di “Chiesa della Morte”, perché fu l’oratorio della Confraternita della Buona Morte che aveva il compito di confortare e accompagnare i condannati al patibolo.
L’edificio presenta una conformazione originale composto da una chiesa superiore, edificata nella seconda metà del ‘500 quando divenne sede della Compagnia dell’Orazione, nominata in precedenza, a cui si accede dall’ingresso principale su Via Garibaldi, e da una precedente chiesa medievale sottostante dall’aspetto molto suggestivo, a cui si accede dal lato absidale di Via Bixio.
Le forme architettoniche della chiesa inferiore si rifanno al periodo tardo-romanico, forse trecentesco con un altare dedicato alla Beata Vergine della Ghiara, ma gli interventi a cui fu sottoposta nel corso dei secoli e le infiltrazioni d’acqua che obbligarono ad un innalzamento dello strato pavimentale, non agevolano la datazione. L’accesso attuale avviene attraverso una piccola porta secondaria o forse una finestra di quello che doveva essere l’abside della chiesa, mentre dall’osservazione della conformazione architettonica emerge che in origine l’ingresso principale si apriva su Via Garibaldi.
Per secoli la chiesa inferiore perse la sua funzione, arrivando a divenire deposito di polveri da sparo all’inizio del Settecento durante la sanguinosa battaglia di Luzzara e l’assedio della città da parte delle truppe tedesche.
Notizie di un recupero della cripta si hanno nel 1868 quando fu posta la Sacra Reliquia del Preziosissimo Sangue, ma presto tornò ad essere utilizzata come magazzino.
L’attuale chiesa principale è suddivisa su tre altari e conserva due sculture lignee policrome: la “Madonna del Pianto”, intagliata sul finire del secolo XVI e nel tempo purtroppo ricoperta di strati di colore e la “Madonna dell’Aiuto”, databile al 1652 come testimoniato dall’iscrizione che si legge sulla base. Altre opere degne di menzione sono: la principale pala della chiesa con la raffigurazione di “S. Bernardino da Siena, S. Giulia e le anime del purgatorio”, opera di Giambattista Chiodi, allievo bolognese di Benedetto Gennari, artista famoso per essersi formato alla scuola del Guercino, una grande tela del Campi, raffigurante diversi angeli a grandezza naturale ripresi in varie pose nell’atto di sostenere la Santa Croce, che durante la seconda metà dell’800 fu staccata dalla sua sede per essere utilizzata nell’abitazione adiacente per chiudere porte e finestre.

Contact

Contact
  • Address
    Via Garibaldi, 42016 Guastalla
  • Category
    Beni Culturali
  • Location
    Guastalla, Provincia Reggio Emilia, Unione Bassa Reggiana

Location

Chiesa di Santa Croce
Get directions

Contact

Chiesa di Santa Croce
  • By editorestartemilia
  • Email: andrea@cabiria.net

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Ratings

    Chiesa di Santa Croce

    Recensioni

    0

    0 Total
    This is a sample content. you can add some notice or special comment for ratings. If you need to modify rating statements, please go to theme option and you can add or change.
    Thank you.
    Servizio
    0.0%
    Location
    0.0%
    Qualità
    0.0%
    Altro
    0.0%