Traiettorie 2018 - Ensemble Recherche

Ott 05 2018

Traiettorie 2018 – Ensemble Recherche

È uno degli ensemble per eccellenza nell’interpretazione della musica moderna e contemporanea degli ultimi trent’anni – è stato fondato nel 1985 –, ha tenuto a battesimo oltre cinquecento brani, ha pubblicato una cinquantina di registrazioni, molte delle quali hanno ricevuto premi internazionali come il Jahrespreis – Preis der Deutschen Schallplattenkritik e il Diapason d’Or, si dedica alla musica di oggi non solo attraverso la programmazione concertistica ma anche nel teatro e con la didattica. Ensemble Recherche (Martin Fahlenbock, flauto; Shizuyo Oka, clarinetto; Melise Mellinger, violino; Paul Beckett, viola; Åsa Åkerberg, violoncello; Klaus Steffes-Holländer, pianoforte; Christian Dierstein, percussioni) non fa mai sentire per troppo tempo la sua assenza dai cartelloni di Traiettorie: quindici presenze in ventotto edizioni, lo rendono il gruppo strumentale più assiduo della rassegna.

Nell’edizione di quest’anno Ensemble Recherche sarà accolto lunedì 1 ottobre alle ore 20:30 nella sontuosa aula del Teatro Farnese, che quest’anno compie quattro secoli di vita, con un articolato programma che guarda sia alle radici della contemporaneità sia a produzioni recentissime.

La linea Liszt-Debussy-Boulez è infatti del tutto legittima e pacifica anche se osservata in certi momenti di amletica oscillazione fra passato e presente che mostrano quei tre grandi, come nel Liszt dei primi poemi sinfonici – Recherche eseguirà «Orpheus» del 1854 in un arrangiamento per flauto, clarinetto, violino, viola, violoncello, pianoforte e percussioni di Pierre Strauch del 2003 – o nella tormentata e baroccheggiante «Sonata» per violino e pianoforte di Debussy e persino nelle occulte strutture geometriche di «Dérive 1» (1984) di Boulez. Del tutto rappresentativi di questa fine decennio sono «Tactile Songs II» per flauto basso, clarinetto, viola e percussioni (2018) di Valerio Sannicandro, qui in prima italiana, e due esecuzioni in prima assoluta, «Murale III» per flauto, clarinetto, violino, viola, violoncello, pianoforte e percussioni (2017) di Marco Quagliarini e «[Im]pulses» (2018) per flauto, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte di David Hudry, nessuno dei quali estraneo a quel gusto materico e visivo che caratterizza molta ricerca musicale degli ultimi anni.

Biglietteria  
I biglietti saranno disponibili il giorno del concerto presso la biglietteria del Teatro Farnese (Piazzale della Pilotta 15, 43121 Parma) a partire dalle ore 19:30 e in prevendita su VIVATICKET

Costi dei biglietti
Intero: € 20
Ridotto generico: € 15 (over 65 e soci TCI)
Ridotto studenti:€ 10 (studenti universitari e del Conservatorio)
Omaggio: under 18
Il costo dei biglietti include il titolo di ingresso al Teatro Farnese pari a € 5.