Traiettorie 2018 - Concerto Maroussia Gentet

Ott 29 2018

Traiettorie 2018 – Concerto Maroussia Gentet

Si chiama Maroussia Gentet ed è una ventiseienne interprete lionese la vincitrice del primo premio, del Prix des Étudiants du Conservatoire d’Orléans e dei premi Sacem, “Albert Roussel”, “André Jolivet”, “Riccardo Vines” al 13° Concours international de piano d’Orléans del 2018. Come ormai tradizione da un paio d’anni, le due rassegne organizzate da Fondazione Prometeo, cioè Traiettorie in autunno e Verso Traiettorie in primavera, ospitano nel loro cartellone il vincitore del concorso orleanese e martedì 6 novembre alla Casa della Musica (ore 20:30) Traiettorie, quest’anno alla sua ventottesima edizione, aprirà le proprie porte a questa pianista che, dopo gli studi nel Conservatorio della sua città, si è perfezionata all’École Normale de Musique de Paris ottenendo il diploma di concertista. Ha continuato gli studi al Conservatorio Nazionale di Parigi, dopo il quale ha conseguito il Diploma d’Artista Interprete Répertoire contemporain et création e un dottorato in Recherche et pratique alla Sorbona. Fra i concorsi vinti da Maroussia Gentet ci sono l’Ettlingen International Competition for Young Artist (2008), International Piano Competition “Adilia Alieva”, Concours International “Georges Cziffra” nel 2017 ed è stata semifinalista del Concorso Pianistico Internazionale “Ferruccio Busoni” nel 2010. Oltre a uno spontaneo amore per i classici, Maroussia Gentet nutre una predilezione per Schumann, del quale è fervente interprete, e la musica di Henri Dutilleux ha guidato la pianista verso la passione per la contemporaneità, conducendola all’esecuzione dei «Préludes» di Dutilleux all’Auditorium de la Maison de la Radio e alla registrazione del suo primo disco nel 2016 con brani dello stesso Dutilleux e Szymanowski.

E proprio Dutilleux appare nel programma che la pianista francese suonerà a Traiettorie, nella fattispecie la «Sonata», a fianco dei «Six Encores» di Luciano Berio e di «Tangata Manu» tratto dalle «Miniature estrose» di Marco Stroppa – altro autore sul quale Maroussia Gentet ha applicato particolare attenzione interpretativa -. Completano il programma due prime esecuzioni scritte appositamente per la pianista: «Trois préludes» di Philippe Schœller (in prima esecuzione assoluta) e «Invocation» del giovane compositore Alex Nante, eseguito per la prima volta in Italia.

 

Biglietteria  
I biglietti saranno disponibili il giorno del concerto presso la reception della Casa della Musica (Piazzale S. Francesco 1, 43121 Parma) a partire dalle ore 19:30 e in prevendita su VIVATICKET.

Costi dei biglietti
Intero: € 15
Ridotto generico: € 10 (over 65 e soci TCI)
Ridotto studenti: € 5 (studenti universitari e del Conservatorio)
Omaggio: under 18

Per informazioni
Fondazione Prometeo
tel. 0521 708899 – cell. 348 1410292
e-mail: info@fondazioneprometeo.org

Link utili  
http://www.fondazioneprometeo.org
https://www.facebook.com/festivaltraiettorie/
https://twitter.com/f_prometeo